giovedì 31 luglio 2014

Storage DataCore per il ministero delle finanze, il MEF ha adottato la solucione di virtualzizazione dello storage SANsymphony

La virtualizzazione e l'informatizzazione giocano un ruolo sempre più importante nel settore pubblico, soprattutto in quelli critici per il suo funzionamento.
All’interno di progetto di ottimizzazione e consolidamento dei data center IT, il MEF si è posto l’obiettivo di salvaguardare gli investimenti realizzati nel corso di molti anni sui diversi sistemi di storage. Inoltre, era fondamentale per il MEF snellire e centralizzare la gestione dello storage per aumentare la produttività e per mettere a disposizione, quando e dove necessario, spazi di archiviazione con elevata disponibilità nel giro di pochi minuti.
Il MEF ha adottato la solucione di virtualzizazione dello storage SANsymphony
Dopo avere valutato diverse proposte, ha scelto la soluzione di virtualizzazione dello storage di DataCore, ritenuta la più adatta, ha spiegato la società di storage, per rispondere a tutti i requisiti. 
La scelta del MEF per l’approccio allo storage definito dal software di DataCore è stata fatta sulla base di numerosi fattori, uno dei quali è la capacità di SANsymphony-V di trasformare lo storage in una risorsa disponibile trasversalmente che può essere organizzata in pool.
Nel concreto, SANsymphony-V è stato installato su quattro piattaforme server x86, in modo da garantire ridondanza e protezione dei dati, fornendo al contempo la gestione centralizzata di oltre 200 TB di storage residenti su diversi sistemi EMC VMax, EMC Centera e HP EVA. 
Con la soluzione adottata il MEF si è proposto di trarre beneficio anche da funzionalità storage di alto livello come il thin provisioning, il mirroring su area metropolitana, il caching adattativo ad alta velocità, la replicazione e l’auto-tiering, che potranno essere applicate sia allo storage esistente sia a quello che verrà acquisito in futuro. 

lunedì 28 luglio 2014

DataCore aiuta Feltrinelli a risparmiare senza disservizi utilizzando SANsymphony-V, il software di virutalizzazione dello storage

http://www.ictbusiness.it/cont/news/datacore-aiuta-feltrinelli-a-risparmiare-senza-disservizi/32924/1.html#.U9ZMcPldV8F

La casa editrice ha eseguito la migrazione di 2 TB di dati relativi al sito di e-commerce utilizzando SANsymphony-V: il software di virutalizzazione dello storage ha eseguito la copia a caldo sulle nuove risorse di hardware adottate. Il tutto a costi contenuti e con un fermo di meno di un’ora.


Spostare dati da una risorsa all’altra è un’operazione delicata, specie quando c’è il rischio di interrompere attività critiche (come la vendita online) causando disservizi e insoddisfazione nel cliente. Per agire nel modo più sicuro, efficiente ma anche economico possibile, Feltrinelli, una fra le più storiche e attive case editrici italiane, ha scelto il software SANsymphony-V di DataCore. All’interno di un’opera di rinnovamento dell’hardware da dedicare alla conservazione dei dati, l’obiettivo è stato quello dievitare qualsiasi tipo di disservizio nelle attività di e-commerce.
Grazie a DataCore, un fornitore di software per la  virtualizzazione dello storage e di architetture per lo storage definito dal software, Feltrinelli ha evitato non solo i disservizi, ma anche le spese inutili. La situazione di partenza, era questa: la casa editrice intendeva tagliare i costi di manutenzione e di gestione dell’infrastruttura, collocata in due data center (uno interno alla sede, l’altro situato nella Software Farm BT di Settimo Milanese, che ospita tutti i server, la parte service, storage e quella infrastrutturale). Per fare ciò ha deciso di acquistare nuove risorse hardware, capaci di offrire migliori performance e da utilizzare per lo storage, mentre quelle più vecchie sarebbero state usate come ambiente di pre-produzione e test.
“A seguito dell’usuale  bando di gara la scelta è caduta sull’offerta di HP, che includeva tutti i software relativi alle applicazioni storage”, spiega Francesco Pappa, system manager di LSI 150, azienda di servizi, It e logistica controllata da Effe 2005 e parte del Gruppo Feltrinelli. “Il problema che si presentava, del quale eravamo pienamente consapevoli, riguardava la migrazione dei dati in modo trasparente fra macchine differenti, poiché non esistono soluzioni offerte dai vari vendor per la migrazione dati da un hardware all’altro”.
Una volta risolta la migrazione della maggior parte dei dati con l’utilizzo di software V-Motion di VMware, rimaneva il problema inerente il trasferimento di 2 TB di e-commerce, “basato su un blade server Fujitsu che utilizza come Hypervisor un Citrix XenServer customizzato”, specifica Pappa, sottolineando che “la migrazione appariva impossibile. Avremmo dovuto affrontare un disservizio proprio sull’e-commerce , un fermo che non potevamo certo permetterci”.
La risposta è arrivata da DataCore. SANsymphony-V, infatti, ha operato con “ una tecnologia che si interponeva tra il nostro Blade Fujitsu BF400 e il nostro storage, effettuando senza alcun disservizio la copia a caldo di tutti i dati sul nuovo storage”, illustra il system manager. “Le appliance sono state installate e, con un fermo di meno di un’ora effettuato in orario notturno, il problema è stato superato brillantemente, con la massima soddisfazione. A quel punto sono state tolte le appliance e, giusto il tempo di rilanciare la sincronizzazione, tutto il sistema è ripartito”.
“Oltre a non aver dovuto affrontare alcun problema,“, continua Pappa, “posso dirmi estremamente soddisfatto delle performance e della velocità operativa”. Dal punto di vista dei costi, il vantaggio è derivato dal fatto che la casa editrice ha potuto evitare l’acquisto del software, avvalendosi di una speciale licenza mensile DataCore dedicata al solo trasferimento dati. “SANsymphony-V”, sottolinea ancora Pappa, “presenta inoltre tutte le caratteristiche offerte dal software offerto da HP, di livello enterprise ma a costi decisamente inferiori. Un’ottima scelta per aziende che si trovino a dover affrontare problemi simili ai nostri”.

lunedì 14 luglio 2014

DataCore SANsymphony arriva a 10 nel momento boom del "software-defined storage"

http://www.tomshw.it/cont/articolo/datacore-sansymphony-arriva-a-10-nel-momento-boom-del-software-defined/57772/1.html
A 16 anni dalla fondazione della società, con il rilascio della versione 10 del proprio software per la virtualizzazione dello storage, l'azienda statunitense ribadisce l'importanza di una soluzione in grado di unificare tutto lo storage indipendentemente dalla tipologia e dal vendor

Sono passati 16 anni dalla nascita di DataCore e George Teixeira è ancora alla guida della società che ha contribuito a fondare.


«All'inizio della nostra storia, più di dieci anni fa, avevamo scritto un documento programmatico in cui ci proponevamo di realizzare una "software driven storage architecture" - ha affermato Teixeira -. Oggi, in un momento in cui tutto il mercato parla di modelli "software-defined", la nostra soluzione SANsymphony che realizza un modello di virtualizzazione dello storage basato sul software è giunta alla decima release. Negli ultimi anni, il mercato è molto cambiato passando da modelli di "direct attached storage" a storage networking fino a cloud ibrido e con tecnologie in costante evoluzione, tra cui l'ultima arrivata è la memoria flash. La conseguenza è che gli ambienti storage aziendali sono diventati una collezione di soluzioni tecnologiche differenti ognuna delle quali spesso viene trattata in modo isolato».

A questa situazione DataCore risponde attraverso SANsymphony, una piattaforma software che riunisce lo storage eterogeneo (indipendentemente da modello e tipologia) distribuito attraverso differenti località sotto un'infrastruttura comune, consentendo di gestire tutte le risorse in modo unificato e centralizzato. Su questa infrastruttura virtualizzata il software di DataCore mette a disposizione una serie di funzionalità storage avanzate quali: auto tiering, mirroring sincrono, data migration, snapshot, virtual SAN, load balancing, continuous data protection, replica asincrona, caching adattativo, pooling, thin provisioning.

«Altri vendor hanno recentemente cominciato a proporre la virtualizzazione dello storage basata su software - ha dichiarato Teixeira -. Tuttavia, per esempio, VMware con Virtual San ed EMC con ViPR propongono tecnologie adatte a lavorare solo insieme alle loro soluzioni storage. DataCore, invece, è in grado di unificare ogni tipo di risorsa e isola storage e di fornire una soluzione adatta alle esigenze di livello enterprise. SANsymphony 10 lavora con qualsiasi applicazione, hardware storage (inclusa memoria flash) e hypervisor; è in grado di federare SAN Virtuali con SAN fisiche e, con un singolo nodo, può scalare fino a 50 milioni di IOPS e fino a 32 PByte di capacità storage».

SANsymphony 10 si indirizza soprattutto verso le applicazioni di virtualizzazione dello storage esterno e la creazione di SAN virtuali, con costi a partire da 3300 euro per nodo server e una scalabilità fino a 32 nodi. Consente di creare fino a 15 livelli differenziati di storage per bilanciare in modo ottimizzato le esigenze in termini di prestazioni, accessibilità e costo operativo legate allo storage.

Le funzionalità della versione 10 comprendono il supporto per 40 Gigabit Ethernet e un wizard per la creazione semplificata di SAN virtuali. Inoltre, DataCore dichiara un incremento fino a 10 volte nelle prestazioni, ottenuto grazie a una tecnologia di caching DRAM estesa all'intera infrastruttura che consente di velocizzare le applicazioni e alle funzionalità di self tuning dinamico che migliorano il throughput complessivo dell'hardware esistente.

Anche la capacità di sfruttare al meglio la capacità storage disponibile è aumentata, secondo la società, fino a 4 volte, grazie soprattutto a un miglioramento del thin provisioning.


giovedì 3 luglio 2014

La licenza gratuita del nuovo software per SAN virtuali è ideale per la formazione, per i laboratori interni e nei processi di valutazione


Per valutare direttamente i vantaggi prestazionali e la convenienza 
della soluzione di storage definito dal software, basta scaricare la versione messa a disposizione per l’utilizzo in ambienti non di produzione


DataCore Video = DataCore SAN virtuale di classe enterprise
 
DataCore, con la disponibilità della versione definitiva del nuovo SANsymphony™-V10 ha annunciato che il software per SAN virtuali sarà distribuito anche con licenza gratuita per l’utilizzo in ambienti non di produzione. Le nuove e potenti funzionalità per la creazione di SAN virtuali offerte dalla decima generazione della piattaforma per i servizi di storage potranno così essere valutate dai clienti senza impegno, avendo l’opportunità di comprendere direttamente i benefici dello storage definito dal software. Il software per SAN virtuali SANsymphony-V10 è disponibile per il download gratuito a questo indirizzo: www.datacore.com/Free-Virtual-SAN.

La licenza gratuita del nuovo software per SAN virtuali è ideale per l’autoapprendimento e la
formazione, per i laboratori interni e nei processi di valutazione. Destinata principalmente a specialisti tecnici, esperti di storage certificati, formatori e architetti IT, questa licenza serve a provare nella pratica le tecnologie necessarie a gestire e ottimizzare sia le nuove infrastrutture di storage sia quelle esistenti.

mercoledì 2 luglio 2014

Storage definito dal software più facile con DataCore e CommVault

L’unione dei software SANsymphony-V e Simpana massimizza la produttività aziendale mantenendo sempre attivi i carichi di lavoro applicativi dinamici

http://www.tomshw.it/cont/news/storage-definito-dal-software-piu-facile-con-datacore-e-commvault/57310/1.html

DataCore Software, azienda che opera nel settore dello storage definito dal software e per la sua virtualizzazione, ha annunciato oggi di avere siglato un accordo di partnership con CommVault in base al quale SANsymphony-V sarà la prima e unica architettura di storage definito dal software a essere completamente integrata con la tecnologia di gestione delle snapshot Simpana IntelliSnap di CommVault. 

In sostanza, mediante l’unione dei loro software per lo storage le due aziende si propongono di fornire alle aziende una migliore protezione dei dati e dei processi di recovery per carichi di lavoro dinamici. Ad esempio, tramite la ricerca federata sulle snapshot indicizzate, la tecnologia IntelliSnap di CommVault, spiega la società, garantisce alle organizzazioni la possibilità di eseguire un recupero rapido, granulare e coerente dei dati e dei file di VMware e Microsoft Exchange, SQL e SharePoint. 
Possibile anche, spiega DataCore:
  • Virtualizzare e organizzare in pool qualunque tipologia di storage, indipendentemente dal produttore e dal modello.
  • Automatizzare la creazione di snapshot indicizzate e application-aware all’interno degli ambienti di storage multi-vendor.
  • Semplificare il deployment e orchestrare il recupero dati sfruttando tutte le snapshot, i backup e le copie di archivio.
  • Minimizzare il downtime grazie al recupero dati application-aware da specifici punti temporali di Microsoft Exchange Server, SharePoint, SQL, VMware, Hyper-V.
  • Ridurre i costi tramite il backup automatizzato delle snapshot su dischi installati su sistemi aperti, su nastro e anche nel cloud.

martedì 1 luglio 2014

DataCore ha annunciato una licenza gratuita del SAN virtuale di classe enterprise






                                       Download:  www.datacore.com/Free-Virtual-SAN

DataCore, con la disponibilità della versione definitiva del nuovo SANsymphony™-V10 ha annunciato che il software per SAN virtuali sarà distribuito anche con licenza gratuita per l’utilizzo in ambienti non di produzione. Le nuove e potenti funzionalità per la creazione di SAN virtuali offerte dalla decima generazione della piattaforma per i servizi di storage potranno così essere valutate dai clienti senza impegno, avendo l’opportunità di comprendere direttamente i benefici dello storage definito dal software. Il software per SAN virtuali SANsymphony-V10 è disponibile per il download gratuito a questo indirizzo: www.datacore.com/Free-Virtual-SAN.

La licenza gratuita del nuovo software per SAN virtuali è ideale per l’autoapprendimento e la formazione, per i laboratori interni e nei processi di valutazione. Destinata principalmente a specialisti tecnici, esperti di storage certificati, formatori e architetti IT, questa licenza serve a provare nella pratica le tecnologie necessarie a gestire e ottimizzare sia le nuove infrastrutture di storage sia quelle esistenti.

Prestazioni, disponibilità e scalabilità per SAN virtuali di livello enterprise 
Il software per SAN virtuali DataCore™ SANsymphony-V10 offre prestazioni che possono scalare fino a oltre 50 milioni di IOPS e capienza che può arrivare a 32 petabyte su cluster composti da 32 server. Queste cifre lo rendono il sistema più potente e scalabile oggi disponibile.

La nuova Virtual SAN di DataCore è una soluzione esclusivamente software che automatizza e semplifica la gestione e il provisioning dello storage offrendo funzionalità di livello enterprise, recovery automatico e prestazioni significativamente superiori. Semplice da impostare, funziona su server x86 nuovi o già presenti in azienda attraverso i quali crea un pool di storage condiviso utilizzando le risorse di storage Flash e su disco disponibili per quei server. Questo significa che la SAN virtuale di DataCore può essere adottata in modo economicamente conveniente come livello aggiuntivo, senza la necessità di grandi investimenti in nuovo hardware o in complessi sistemi SAN.

Le SAN virtuali di DataCore sono una soluzione ideale per i server organizzati in cluster, per le implementazioni di VDI desktop, per il disaster recovery remoto e per i progetti di virtualizzazione dei server multi-sito, oltre che per i carichi di lavoro più esigenti dei database e delle applicazioni aziendali che girano su piattaforme server.

Andare oltre le SAN virtuali e ottenere uno storage definito dal software per tutta l’azienda DataCore SANsymphony-V10 offre un set completo di funzionalità per la gestione dello storage e un percorso di crescita che amplia lo scopo della SAN virtuale per incorporare senza contraccolpi lo storage esterno come parte di un’architettura globale. DataCore può funzionare sui server come SAN virtuale, può gestire SAN fisiche ed è in grado di operare anche con una federazione delle due tipologie.

“Mettiamo i clienti in grado di testare una SAN virtuale ad alte prestazioni, estensibile e scalabile sia orizzontalmente sia verticalmente a un prezzo interessante, che sfrutta al meglio i server economici e i loro dischi interni,” ha detto Paul Murphy, Vice President of Worldwide Marketing di DataCore. “Scaricando il nostro collaudato software per SAN virtuali è possibile toccare con mano i vantaggi DataCore.”

Maggiori informazioni si trovano all’indirizzo:  http://www.datacore.com/products/features/virtual-san